#IAmReal


Per lungo tempo ho pensato di non essere adatta a questo mondo, un mondo dove l’immagine di una persona è spesso costretta a seguire dei canoni precisi.

Ho sempre sostenuto il movimento curvy, perché per una vita sono stata presa di mira proprio per il fatto che non sono mai stata magra. Mi hanno chiamata grassa, obesa (anche con diversi insulti che non sto ad elencare) o anche solamente grossa. Mi dicevano che i chili in più non andavano bene, per questo ho abbracciato il “curvy”. La mia reazione iniziale è stata “Oh! Finalmente!! Qualcosa si sta muovendo, era ora!” ed effettivamente ero molto felice di questa cosa. Credo ancora che il movimento curvy cominciato da Ashley Graham in questi ultimi anni sia stato un ottimo modo per rivoluzionare l’idea che circondava le passerelle. È giusto quando si dice che ci vuole più diversità corporea sulle passerelle e sulle riviste di moda. Non bisogna restringere tutto ad un unico canone e non bisogna dare giudizi su quale tipo corpo sia giusto o sbagliato.

Tuttavia, ad un certo punto della mia strada, ho cominciato a notare che anche il movimento “curvy” non faceva per me. Per quanto questo movimento fosse iniziato col piede corretto, trovo che ora anche qui si stia facendo un errore. Essere curvy o plus size (perchè questi termini non sono sinonimi) non è necessariamente corretto e non vuol sicuramente dire che il resto del mondo non rientrante in questa categoria sia sbagliato. Insomma, è come dire che non apprezzo qualcuno che abbraccia invece il movimento “skinny”. Con il curvy, mi sono resa conto che molte persone che non lo erano, venivano in qualche modo discriminate. Perché il curvy deve essere più bello dello skinny? Senza contare tutte quelle persone che si definiscono curvy giustificando invece un chiaro problema di obesità. È come se una ragazza con un problema di anoressia dicesse di essere bella e si nascondesse dietro all’essere solo magra. Non è così. Io sono una ragazza curvy, perché ho le curve, ció non vuol dire che il mio corpo sia quello giusto. Allo stesso tempo, io non sono una ragazza curvy perché, per la piega che ha preso ora questo termine, io non rientro nelle taglie forti dalla 50 in su. Ciò non vuol dire che le persone come me non siano belle o che siano sbagliate.

A mio parere, c’è una sola cosa che deve essere bella, c’è solo una cosa che fa bella una persona. La cura di sé stessi e la SALUTE. Ecco, è questa la parola chiave sulla quale io voglio improntare il mio messaggio. Un messaggio che ho sempre cercato di trasmettere anche quando parlavo di curvy. Un corpo SANO. Un corpo anche con le curve ma non obeso, non con problemi (e no, non sto parlando di cellulite o smagliature). Non sto dicendo che un corpo sano debba per forza essere in un determinato modo o avere una determinata forma, tuttavia è visibile agli occhi di chiunque quando una persona è sana, anche con qualche chilo in più o in meno. C’è chi nasconde la testa sotto la sabbia e non vede il problema che ha, magari nemmeno causato dal mangiare troppo o poco, ma da un problema fisico e di DNA o medico che non viene affrontato.
Essere sani, avere un corpo sano, mangiare sano, giusto e bene, allenare il proprio corpo. Perché la frase “io sono così e deve starvi bene” è adatta solo a chi REALMENTE si vede (ed è) sano. Non a chi la usa solo come giustificazione.

Siamo reali, siamo sani, facciamo del nostro meglio per essere VERI. Guardiamo in faccia alla realtà, perché l’unica cosa che rende belli è essere sani. Dentro e fuori. Questa è la mia nuova linea.
Sono cresciuta con questo blog e solo gli stolti, si dice, non cambiano mai idea. Sono una persona onesta e come tutte le persone oneste imparo, man mano che la vita va avanti e ragiono con la mia testa.

Io non voglio etichette. Non voglio curvy e non voglio skinny. Io non sono una persona. Basta con le etichette, basta rinchiudersi uno spazio limitato. L’unica cosa a cui penso si debba puntare è la realtà: un corpo vero, naturale, normale, sano.

Da oggi in poi per quanto mi riguarda, le persone non avranno più una categoria, non ci saranno più #blonde #brunette #curvy #tall #skinny #short, perché siamo persone e non voglio più categorie. L’unico messaggio che vorrei far passare è #BeHealthy #BeReal, una cosa a cui penso da mesi. Voglio cambiare il mondo? In realtà no. Sono solo cresciuta con delle idee e sono arrivata a delle considerazioni credo giuste. Saprete dire voi cosa ne pensate.

Nei prossimi post approfondirò ancora di più questo concetto e spero che tutti voi lettori possiate apprezzare questo mio punto di vista.

#IAmHealthy #IAmReal

*******

For a long time I thought I wasn’t right for this world, a world where the image of a person is often forced to follow certain standards..

I’ve always supported the curvy movement, because for my whole life I’ve been joked on because I was never skinny. They called me fat, obese (even with various insults that I am not gonna list here) or even just big. They were telling me that the kilos I had weren’t good, so that’s why I embraced the “curvy”. My initial reaction was “Oh! Finally!! Something is moving, it was about time!” and I was actually happy about this. I still think that the curvy movement started by Ashley Graham in these last years was an amazing way to revolutionize the idea that surrounded the runways. It’s right when we say that we need more body diversity on runways and fashion magazines. It should just be restricted to one kind of body and we should’t judge on which type is better, right or wrong.

However, at a certain point of my path, I started noticing that also the “curvy” movement wasn’t right for me. As much as this campaign started with the right foot, I think that some mistakes have been made here too. To be curvy or plus size (because these two terms are not synonymous) it isn’t necessarily correct and, for sure, it doesn’t mean that all the rest of world that doesn’t belong to this category is wrong. I mean, it’s like saying that I don’t appreciate someone that embraces the “skinny” movement. With the curvy, I realized that many people weren’t actually like that and they were discriminated because of it. Why curvy should be more beautiful than skinny? Without even mentioning all those people that define themselves as curvy only to justify a clear obesity problem. It’s like as if a girl with anorexia says that she is beautiful hiding behind the “being skinny” concept. It’s not like that. I am a curvy girl, because I have curves, this doesn’t mean that my body type is the right one. At the same time, I am not a curvy girl because, for the meaning that this term took lately, I am not among the 50IT size or more. This doesn’t mean that all the people like me are not beautiful or that they are wrong.

In my opinion, there is just one thing that must be beautiful, only one thing that makes someone beautiful. Taking care of your self and your HEALTH. There, this is the keyword I want to give a very important message to. A message that I have always tried to deliver even when I was talking about curvy. A HEALTHY body. A body that has curves but it’s not obese, not with problems (and no, I am not talking about cellulite or stretch marks). I am not saying that a healthy body must be in a certain way or have a certain shape, however it is visible to the eyes of everyone when a person is healthy, even with more kilos or less. There are those people that hide their heads under the sand and doesn’t see the problem they have, that maybe it’s not even caused by how much they eat, but by a physical problem, by DNA or a medical problem and they just don’t want to face it.
To be healthy, to have a healthy body, to eat healthy and in the right way, to train your own body. Because the sentence “I am like this and you need to be ok with it” it’s right only for those people who sees themselves as HEALTHY (and they really are like that). Not for those people who only uses that as a justification.

We are real, we are healthy, we are doing our best to be REAL. Let’s just face the truth, because the only thing that makes us beautiful is to be healthy. Inside and outside. This is my new line.
I grew up with this blog and only the fools, they say, never change their ideas. I am an honest person and as every honest person I learn while life goes on and I reason with my own head.

I don’t want labels. I don’t want curvy and I don’t want skinny. I am a person. Let’s stop with the labels, let’s stop putting ourselves in a box. The only thing I think we should really focus on is reality: a real body, natural, normal, healthy.

From today on as far as I’m concerned, people won’t have a label anymore, there won’t be anymore #blonde #brunette #curvy #tall #skinny #short, because we are people and I don’t want to categorize anyone anymore. The only message that I’d want to deliver is #BeHealthy #BeReal, something I am thinking about since months. Do I wanna change the world? Actually no. I just grew up with some ideas and I got to the conclusion that they are right, in my opinion. You’ll tell me what you think about it.

In the next posts I’m going to go deeper in this concept and I hope that all you readers will be able to appreciate my point of view.

#IAmHealthy #IAmReal

You Might Also Like

No Comments

Rispondi